Serie Cristalli che Meraviglia Ametista

2° Puntata

L’ Ametista

Serie Cristalli che Meraviglia Ametista

In questa puntata Serie Cristalli che Meraviglia Ametista parleremo di questo meraviglioso cristallo. L’ametista è una pietra viola, un cristallo che appartiene alla famiglia dei quarzi.

Si tratta dunque di un quarzo viola la cui particolare colorazione è data dalla presenza di tracce di ferro.

Generalmente non dovrebbe presentare sfumature di altri colori, ma la colorazione della pietra ametista può apparire disomogenea e avere zone più chiare e più scure a seconda di come viene riflessa la luce.

I cristalli di ametista sono lucidi e brillanti, possono avere tagli e forme differenti e non e dovrebbero avere inclusioni visibili a occhio nudo. L’ametista si può trovare come pietra singola o in druse, cioè in aggregazioni di cristalli impiantati su una porzione di roccia.

L’uso di questa varietà di quarzo per realizzare gioielli risale almeno al 3.000 a. C, quando già in Egitto e in Mesopotamia era protagonista di gioielli che simboleggiavano potere e regalità tra cui il sigillo di Cleopatra.

Ai tempi dei Greci e dei Romani l’ametista era anche usata per realizzare anelli in bronzo considerati antidoti contro il male.

Durante il Medio Evo, l’Ametista era più cara del diamante ed era sfoggiata dalla nobiltà da re e duchi come simbolo di potere assoluto poiché chi conosceva lo spirito poteva dominare anche la materia.

L’ametista è una pietra lunare (Yin) che risveglia in noi l’aspetto femminile dell’Universo: l’intuizione superiore.

È la porta per la nostra suprema realizzazione interiore, è la pietra per ritrovare il nostro vero Sé.

Ci offre pace interiore, serenità, equilibrio e armonia, elimina le inquietudini, risveglia la pazienza e allontana l’egocentrismo. Serie Cristalli che Meraviglia Ametista 1

Scioglie la paura e aiuta ad affrontare con più coscienza le situazioni. Ideale per superare i momenti di tristezza ed episodi di depressione lieve, soprattutto legati a perdite o danni subiti.

Permette di rilassarsi sotto stress, calma le tensioni e gli stati agitativi ed è utile per la meditazione.
Dà sollievo in caso di insonnia, allontana gli incubi e rende più chiari i sogni.
Utilizzare l’ametista aumenterebbe la consapevolezza e la sensibilità spirituale, conducendo verso le emozioni più elevate.
Favorirebbe dunque l’introspezione e la fede, consentendo di vedere la perfezione divina in tutte le cose.
L’azione rilassante dell’ametista ha ripercussioni anche sul corpo e sarebbe in grado di attenuare tensioni muscolari, mal di testa,
disturbi digestivi dati da stress, ansia e agitazione e i dolori collegati a stati ansiosi.
Per ottenere effetti duraturi sul piano spirituale si consiglia di portare l’ametista sempre con sé a stretto contatto con la pelle.
Si può anche mettere sotto il cuscino o sul comodino per favorire il sonno e far luce sulla natura dei propri sogni.
Si possono distribuire druse o frammenti di ametista nella casa per influenzare positivamente lo stato d’animo di chi la frequenta.
L’ametista è legata all’acqua: l’elemento acqua riguarda la sfera delle emozioni e della femminilità, dunque amore, guarigione, compassione, riconciliazione, pace, sonno, sogni e sensitività.

Serie Cristalli che Meraviglia Ametista

L’ametista è collegata al sesto chakra. Lavora quindi su tutta la sfera del sistema nervoso, non solo a livello psicologico appunto, ma anche per quanto riguarda patologie come mal di testa da affaticamento e emicranie.
L’ametista è utile a livello pratico, perché aiuta a combattere l’insonnia e allontana i pensieri negativi. Nella cristalloterapia l’ametista viene posizionata sul terzo occhio con lo scopo di aiutare la persona a superare tutti gli schemi mentali divenuti obsoleti e dannosi per la crescita personale.
Potete decidere di indossare collane di ametista, orecchini di ametista oppure, tenere una drusa o un geode in casa.
Qualcuno opta per un esemplare burattato da tenere in tasca o sotto il cuscino.
Per pulire l’ametista dovete immergerla nell’acqua.
Essendo un quarzo, può rimanervi per diverso tempo.
Potete anche optare per pulirla sotto acqua corrente.
Evitate qualsiasi tipo di prodotto per la comune pulizia della casa, su questa e qualsiasi altra pietra.
Per potenziare le proprietà dell’ametista lasciatela per una notte sotto gli influssi della luna piena o quella crescente.
Al contrario non dovrebbe essere tenuta esposta al sole, discorso che vale per qualsiasi altro quarzo.
Grazie per aver letto Serie Cristalli che Meraviglia Ametista.
Speriamo vi sia piaciuta e a presto con la  prossima puntata di “Cristalli che meraviglia la nuova serie” che avrà come cristallo protagonista il … visitate il nostro blog  e lo scoprirete!

 

Leggi  la 1° puntata:  Serie Cristalli che Meraviglia Quarzo Rosa

Leggi la 3° puntata: Serie Cristalli che Meraviglia Quarzo Ialino

Leggi la 4° puntata: Serie Cristalli che Meraviglia Malachite

Leggi la 5° puntata: Serie Cristalli che Meraviglia Occhio di Tigre

Leggi la 6° puntata: Serie Cristalli che Meraviglia Tormalina

Leggi la 7° Puntata: Serie Cristalli che Meraviglia Turchese

Leggi la 8° Puntata: Serie Cristalli che Meraviglia Corniola

Leggi la 9° Puntata della Serie Cristalli che Meraviglia Agata

Leggi la 10° Puntata della Serie Cristalli che Meraviglia Diaspro

Vedi anche l’articolo: Le Nostre Storiche Tisane

Visita anche la nostra pagina facebook

Eventi News Cristalli e Minerali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *